”paginesi”/
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
PSICOLOGO MILANO
 
 
 
 
 
 
STUDIO DELTA
 
 
 
Richiamami
 
 
 
 
 

 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 

Problemi relazionali di coppia

 
 
La coppia è rappresentabile come un organismo complesso, nel senso che due persone legate da una intensa attrazione reciproca, da rapporto affettivo profondo o da entrambe queste componenti che le spingono a unirsi, costituiscono un sistema relazionale caratterizzato da una specificità di funzionamento; infatti i singoli individui che compongono la coppia possono assumere comportamenti ed esprimere sentimenti molto diversi da quelli che essi stessi manifestano in gruppo o quando sono soli.
 
 
 
trattamenti psicoterapia bg
 
 
 
 
Questo accade perché la pressione relazionale dovuta alla promessa di un progetto di vita insieme, alla vicinanza quotidiana e alle sollecitazioni emotive reciproche dovuta all’intensità dei sentimenti in gioco, può determinare l’emersione di aspetti di Sé potenziali, che possono favorire oppure destabilizzare l’equilibrio personale e della coppia. Infatti nella relazione di coppia si possono sperimentare esperienze affettive intense e significative come la comprensione, il sostegno, l’intimità e la complicità, che consentono e favoriscono la crescita evolutiva e innovativa della relazione stessa; oppure può succedere che insorgano incomprensioni o insoddisfazioni derivanti da nuove esigenze di vita che si manifestano nell’uno o nell’altro, le quali se non condivise, aprono la via a esperienze emotive negative per i disaccordi e la delusione che provocano.

L’equilibrio originario inoltre, è sottoposto a frequenti riadattamenti a causa anche delle normali vicende della vita, come la crescita personale dei partner, i successi o gli insuccessi professionali, la nascita di un figlio, una più o meno adeguata differenziazione dalle rispettive famiglie d’origine, oppure a seguito di eventi di natura dolorosa o traumatica.
Questi eventi possono dar luogo a una crisi profonda che la coppia non sempre è preparata a gestire senza cadere in una conflittualità che non si risolve; una tale evenienza provoca una sofferenza psichica che coinvolge entrambi i partner.

Nella situazione di crisi può accadere che una serie di aspettative non vengano più corrisposte, in particolare i bisogni di intimità e comprensione; questa evenienza può fare emergere profondi vissuti di delusione creando fratture e determinando un divario inaccettabile tra “relazione immaginata” e “relazione reale”.
Nelle situazioni di crisi che determinano un eccesso di disagio e sofferenza, o che non si risolvono per via di una conflittualità che si ripete a causa di un irrigidimento ognuno sulle proprie posizioni, è auspicabile che i partner rilevino l’opportunità di avviare una consultazione psicologica di coppia.

La richiesta di psicoterapia può rappresentare una risposta appropriata alle difficoltà che si sono evidenziate nel rapporto. Un percorso terapeutico aiuta entrambi i partner ad ascoltarsi con maggiore disponibilità e attenzione; in particolare a sviluppare un atteggiamento più empatico per meglio accogliere i sentimenti dell’altro e comprenderne le motivazioni intime.

Naturalmente, l’incremento della capacità di comprensione reciproca, è un obiettivo che vale la pena di perseguire non solo nei casi in cui sia già in atto una situazione altamente conflittuale, ma anche nel caso in cui si voglia acquisire un metodo che fornisca un contributo utile ad affrontare i problemi attraverso un dialogo che vada in profondità, superando il timore di fraintendimenti e pregiudizi l’uno verso l’altro.

 
Le foto utilizzate su questa pagina del sito sono state realizzate da Lucia Caccia e sono di sua proprietà.